LA NOSTRA STORIA...

1955 II 20 ottobre, formata da pochi Maitres milanesi nasce al vecchio "Campari" in Galleria Vittorio Emanuele con intenti semplici: riunire i capi servizio dei ristoranti e alberghi.

Così nasce il nome A.M.I.R.A.finalità? far conoscere chi è il Maitre, scambiare idee ed opinioni, ritrovarsi in letizia. Nella prima riunione dopo la fima dal notaio per l'atto di Costituzione, sempre al vecchio "Campari" presenti fra gli altri Maitre, il Comm. Pozzi, Conte Spalletti ed il Dott. Zuntini, viene nominato all'unanimità Presidente il Comm. Pozzi, che accetta con entusiasmo la carica tenendo le redini dell'organizzazione fini all'assemblea di Torino del 1972.

1956 Si formano subito nuove sezioni; Torino, Sanremo, Bolognà, Firenze, Roma, Napoli, con tanti aderenti. In occasione del primo incontro ufficiale viene nominato Presidente Onorario il Comm. G. Mairino della Martini & Rossi. La prima sede, il ristorante "Tantalo" messo a disposizione dal Comm. Pozzi e li rimase fino al 1968 quando il ristorante chiuse per volontà della proprietà. Dopo una breve convivenza di sede con l'Associazione delle “Chiavi d'Oro" ci trasferimmo in via S. Pellico al civico, 6 in un vasto locale lasciato libero da una Associazione nata in tempo di guerra. Per gli auguri di fine anno fu scelto il ristorante "Odeon”

1957 Sempre nuovi soci arrivano da tutta Italia e dall'Estero. Numerosi dalla vicina Svizzera, Lugano, Campione d'Italia. Nasce la sezione francese presso il ristorante "Florance" II Maitre Guido Ferniani, pensa di dare un riconoscimento morale a quei Maitre che con il loro lavoro danno lustro alla professione e così, convalidata dai voti del consiglio nasce l'ordine dei "Maestri della Ristorazione" i primi a fregiarsi di questo ambito titolo furono A. Pozzi, G. Lodigiani, L. Fiori, M. Bosco, F. Zanelda; II congresso di Sanremo grazie a Ferruccio Castoldi fu un evento ben riuscito e degno di lode.

1958 Nasce in questo periodo il "Cravattino d'Oro"fatti coniare in numero cospiquo visto la straordinaria partecipazione dei soci.

1959 II Corriere della Sera pubblica un lungo.articolo sul Maitre, la sua attività, il savoir faire, la grande professionalità.

1960 Molte le visite, qualche nome: la scuola, Alberghiera Maggia di Stresa dove il Dir. Tecnico F.Zanalda ci riceve con tutti gli onori. Visita alla sede dellà Tuborg a Copenaghen capitanata dal Comm. Mairino, interessante sotto il profilo culturale.e di nuove conoscenze

1961 Assemblea generale a Firenze. L'amico Luigi Ferri ci ospita all'Hotel Ferri. Molti incontri, visite alle Cantine Ruffino, Frescobaldi, Antinori. Si consegnano le targhe di Gran Maestro della Ristorazione degli anni ' 56 al ' 61. Nello stesso anno si organizza un viaggio studio a piacere in Francia guidati dal nostro socio Onoraio Dott. L. Carnacina.

1962 Dopo alcune riunioni nella sede di via S. Pellico, 4 si decide di svolgere il Concorso Nazionale a Roma. Con l'aiuto degli sponsors Gancia e Ruffino e lo sforzo straordinario del Comm. Rocchi della Melini il Congresso ebbe un enorme sueccesso. I lavori furono chiusi, con una Serata di Gala e il concorso
"Crepes A.M.I.R.A."

1963 L'assemblea per il rinnovo delle cariche sociali si svolge a Bologna Viene riconfermato all'unanim'ità pèr alzata. di mano il Comm. A. Pozzi. Questo sfortunato anno va ricordato anche con l'alluvione di Firenze. Una nostra rappresentanza si porta direttamente in loco e pilotata dal socio L. Ferri che, vive sul posto siamo riusciti ad aiutare i più bisognosi.

1964 Nella stupenda cornice della Valle D'Aosta, si svolge il Congresso Nazionale al Casino di St"Vincent. Giorni veramente belli e indimenticabili. Si ripete la gara del "Colpo d'Occhio "che suscita molto interesse nella stampa. Molti giornali pubblicano interviste e foto sull'avvenimento. Con la consegna delle targhe ai " Gran Maestro della Ristorazione” e una favolosa Serata Di Gala si chiudono i lavori.

1965 Anno di Anniversario i festeggiamenti si svolgono, ospiti, della regione Valle d'Aosta e del Casino di St. Vincent. Per la prima volta' si svolge una gara di abilità riservata a tuttti i Maitres. Bisogna tranciare-una porzione di carne di 100 gr. da un carrè di 7/8 Kg. iI vincitore con 99gr. risulta il Cav. Pozzi.

1966 Anno da ricordare per la visita e udienza a Roma dal Santo Padre Paolo VI, che ha per il nostro lavoro parole di encomio e incoraggiamento.

1967 Tante iniziative; al Palazzo del Turismo di Milano conferenza EnoGastronomiche. Partecipaziope alla prima rassegna Expo/Sud a Napoli. A Torino, con la regia del Fiduciario G. Mario Conti, al ristorante Ferrero ha grande successo la gara del "Dolce alla FIamma". L'anno si chiude con la cena di Natale.

1968 Molti soci partecipano. al Festival Gastronomico Italiano in Inghilterra a Manchester. Convegno a Trieste per l' anriiversario della Liberazione.

Congresso Nazionale a Lugano e Serata di Gala al Casino di Campione d'Italia

1969 Si inizia a primavera con la " Giornata del Maitre " durante la rassegna "Expo-Milano". Convegno Regionale a Roma, teso a consolidare l'inserimento dell' attività professionale del Maitre. Secondo incontro a Napoli ricco di gare di Flambè e di Colpo d'Occhio.

1970 Gemellaggio A.M.I.R.A.- A.C.I.S. Assemblea Generale a Salsomaggiore con la partecipazione di Massimo Alberini che ci sprona a continuare nella nostra attività associativa. Si vocifera di dare un volto nuovo all'associazione, non solo amicale, ma più professionale.

1971 Arrivano sempre nuovi soci, ad aumentare la famiglia , siamo veramente soddisfatti del lavoro fin qui svolto. Il Congresso si svolge a Montecatini Terme. Molti incontri di lavoro e tante visite agro alimentari e vinicole in tutta la regione Toscana.

1972 Anno importante. Con l'Assemblea di Torino si decide il cambio di rotta. Si passa da Associazione Amicale a quella professionale. Il Comm. Pozzi rassegna le dimissioni da Presidente, viene eletto il socio Summa che durerà in carica quattro anni.

1973 Per unanime desiderio si decide di tenere il Congresso a St. Vincent. Molti incontri tante visite Enogastronomiche. L'U.G.O.I ci invita ad un viaggio in Giappone, Tokio, Kioto, Osaka. Molti Maitre partecipano, sempre ben ricevuti con cordialità e simpatia.

1974 Quest'anno si decide di tenere una Assemblea Generale a Bolzano. L'ospitale Alto Adige ci riceve con un programma ricco di incontri gastronomici e professionali. Dopo 19 anni si dimette il nostro segretario per assumere altri incarichi in seno all' A.M.I.R.A.

1975 Si visitano le Cantine Ruffino e Melini in Toscana. Visita alla Scuola Alberghiera di Castelfusano, incontro con rappresentanti di Governo con molto risalto data dalla TV e giornali. L'anno si chiude con riunioni a livello locale.

1976 il congresso che quest'anno si svolge a Fiuggi, sarà molto importante, dovuto al fatto che' ci sarà il rinnovo delle cariche sociali. Viene eletto come successore del presidente Summa il socio Ferruccio Castoldi Già fiduciario di Sanremo e organizzatore del Congresso del 1957.

1977 Tante riunioni, tante visite alle case produttrici, che sempre più tengono conto della nostra Associazione e della categoria che rappresentiamo.
La segreteria lavora in stretta collaborazione con la Sezione di Palermo e in modo particolare con l'amico Francesco Agrò per preparare il 10° Congresso Nazionale che si svolgerà nel capoluogo siciliano dal 27 Nov. Al I Dic. con un programma veramente eccezionale.
Sede il Zingarella Palace. Inaugurazione nell' Aula Magna.
Santa Messa celebrata da S. E. il Cardinale Pappalardo. Visita alle Cantine Regaleali ospiti dél Conte Tasca D'Almeria. Visita e colazione a Cefalù Dinner di Gala in onore del Vermouth di Torino. II segretario G. Sinigaglia, prende la parola per ringraziare i soci di Palermo e della Sicilia tutta per l'ottima accoglienza riservataci.
Ultimo giorno visita a Monreale e al pomeriggio con tanta nostalgia in cuore per questa meravigliosa terra e per la calda ospitalità ricevuta rientro nelle varie sedi.

1978 Anno pieno di cose buone e tristi Dal 24 al 26 maggio il Consiglio
Nazionale si riunisce a Trieste in rappresentanza della Presidenza partecipano: Castoldi, Sinigaglia, Villata più varii Consiglieri e Fiduciari di sezioni. Vengono messe a punto le modalità dell' Assemblea Nazionale che si svolgerà a Bari.
A settembre viene a mancare il primo presidente Angelo Pozzi, i funerali sono partiti da Via S. Pellico davanti al ristorante Tantalo prima sede Ufficiale della nostra Associazione, preceduto dalle insegne dell' A.M.I.R.A. portata, da Cobelli e Villata con breve sosta davanti ai Ristorante Savini.
Tutta la stampa ha riportato la notizia dando così maggiore lustro a quell’uomo che per lunghi anni era stato il simbolo della ristorazione milanese.
Sono mancati pure Riccardo Cavazza (MDR)- Giuseppe Angelini e G.Pedroni quest'ultimo uno dei primi Fiduciari del Tiguglio.
Arriviamo così all'Assemblea di Bari con tante manifestazioni, visite, incontri sempre proficui a lìvello profesionale.
Il presidente Summa dichiara di non ricandidarsi e con un caloroso discorso augura all'Associazione le migliori fortune future e chiude il suo discorso con un motto " Tutti per l'A.M.I.R.A., tutti in nome dell' A.M.I.R.A.”
Durante la riunione viene eletta e confermata la nuova Direzione della nostra grande famiglia. L.' augurio di quest' anno a "double face" è che l' A.M.I.R.A. diventi nei prossimi anni sempre più forte professionalmente.

1979/80 Non molto è stato fatto in questo biennio, c'è stata una riunione a Corfù e un assemblea a Montegrotto Terme, dove il socio Castoldi, verrà sostituito al timone dall' Associazione dal segretario Giuseppe Sinigaglia. Naturalmente in questi due anni vi sono state visite Programmate e riunioni in tutte le sezioni, sempre uniti da spirito di amicizia e professionalità.

1981 Durante l'anno, si svolgono tante manifestazioni con Visite varie e con l'apertura di sempre nuove sezioni con numerosi nuovi soci.
II 25° anno della fondazione si festeggia a Roma città Eterna.
Lunedì 9 novembre, cerimonia d'inaugurazione con la presenza di molte autorità e del Ministro del Turismo Sen. Nicola Signorile che ha avuto parole di stima e d'incoraggiamento.
Martedì 10, la giornata si chiude con l'incontro al Quirinale con il Presidente della Repubblica Sandro Pertini al quale G. Sinigaglia consegna la Lampada d'Argento simbolo del nostro lavoro.
Giro ai Castelli Romani, pranzo in locale tipico.
II giorno 12 visita a San Pietro, dove S.E. E. Clarizio, Presidente Commissione Turismo Vaticana celebra la Santa Messa.
Udienza privata del Santo Padre Giovanni Paolo 2° al quale il nostro presidente consegna il nostro simbolo la Lampada d’ Argento ricevendo un plauso e un ringraziamento con parole d'encomio per il nostro lavoro. Rientro al Hilton Hotel per il pranzo di Gala. il Presidente legge il telegramma di saluto uniti agli auguri di buon lavoro del Presidente del Consiglio-Sen. Giovanni Spadolini e il messaggio del Sottosegretario di Stato del Vaticano Crd. Casaroli.
Venerdì 13 Assemblea Generale, corta, veloce, ma come sempre interessante.
Colazione e partenza Terminano così i festeggiamenti del 25°compleanno
dell' A.M.I.R.A.

‘1982 Anno di calma, dopo lo scoppiettante ’81, tante riunioni di sezione, qualche visita alle scuole alberghiere. Da ricordare l’importante riunione tenuta dal ministro del turismo Sen. Signorile dal titolo “Situazione del turismo in Italia”

1983 Si comincia a Maggio con la nascita della “Sezione Abbruzzo”. con il fiduciario Fantini all’inaugurazione era presente il Prof. Vitale preside della scuola alberghiera di Pescara. Molti gli invitati, tra cui, tanti soci vecchi e nuovi. Il congresso si svolge a Stresa nel bellissimo Hotel Bristol. Ci sono visite a Milano, la santa messa in Duomo una delegazione è stata ricevuta dal sindaco a Palazzo Marino. Ritorno a Stresa per la serata di Gala, chiusura dei lavori e partenza.

Questo congresso ben riuscito sotto tutti i punti di vista è stato organizzato dalla Sez. Milano-Laghi. Per questa occasione va riconosciuto un particolare plauso e ringraziamento al socio Angelo Bello che ha dato tutto il suo impegno e disponibilità per un successo completo della manifestazione.

1984 Il socio Licio Militello è stato premiato a Londra dal Presidente della Repubblica Sandro Pertini, quale rappresentante di uno dei 200 migliori ristoranti italiani all’estero. Altri soci che si son fatti onore nel Regno Unito, tenendo alto il nome A.M.I.R.A. sono Manzi Pezzolla, Zambon, Vinicio Cava. In attesa dell’assemblea a Bardolino dal 5 al 9 novembre si tengono tante riunioni di sezione.

1985 è l’anno dei gemellaggi fra associazioni:

A.M.I.R.A. Lazio –Ass. Cuochi A.M.I.R.A. Milano-Gr Cuochi, in modo da riunire sala e cucina in un unico intento fare il meglio per il cliente.

Giornata speciale a Jersey dal titolo Italia –Italy incontro, scontro enogastronomico gestito dal maitre Miorin.

Grande presentazione a Roma per una simbolica gara tra 23 ristorante capitolini e 23 ristoranti statunitensi. Il Presidente e il Sig. Giambelli quest’ultimo proprietario di un ristorante a New York hanno curato la presentazione dei piatti e le diverse specialità culinarie.

Il socio Frank Giambelli aveva lasciato Milano nel ’50 dove lavorava per il Comm.Pozzi al ristorante Tantalo.

Nasce la sezione “Toscana Mare” inaugurata alla presenza di molti Maestri della Ristorazione.

A fine anno Congresso trentennale a Roma. Molte le adesioni da parte delle autorità capitoline e laziali. Estremamente toccante il saluto del Santo Padre che ha chiuso il suo discorso dicendoci “ La vostra professione è al servizio dell’uomo” Con il ricevimento in Campidoglio e la relazione finale del Prof. Belletti che ha chiuso il Congresso relazionandoci sulla funzione del Maitre nel contesto dell’istruzione professionale…….continua

P. R. M.d.L. Antonio Di Ciano